Ipoacusia monolaterale: cosa occorre sapere

Lasordità monolaterale, conosciuta anche con il nome di Sindrome da Sordità Unilaterale o semplicemente con la sigla SSD (dall'inglese Single Side Deafness), nei soli Stati Uniti colpisce circa 60.000 persone ogni anno.
Secondo uno studio clinico condotto nel Regno Unito, la consapevolezza della SSD è piuttosto limitata, anche nella comunità medica: “La consapevolezza della SSD e dei suoi sintomi è inevitabilmente scarsa... Questo si traduce in ritardi o imprecisioni, sia nel riconoscimento del disturbo che nella sua diagnosi, al punto che, spesso, si verifica la mancata assistenza dei pazienti”.

Cos'è l'ipoacusia monolaterale e quali sfide si trovano a dover affrontare le persone afflitte da SSD? Ecco i fatti.

Cos'è l'ipoacusia monolaterale?
L'ipoacusia monolaterale (SSD) è caratterizzata da danni significativi all'udito in un orecchio solo. Le persone con SSD hanno una scarsa intelligibilità del parlato per diversi motivi: l'incapacità di separare il rumore di sottofondo dal segnale, la mancanza di un ascolto binaurale e la difficoltà di percepire il segnale proveniente dal lato dell'orecchio non udente.
Cosa comporta per le persone la sordità monolaterale?
Le persone con ipoacusia monolaterale (SSD) hanno una ridotta intelligibilità del parlato, che può portare a problemi sia in ambito lavorativo che familiare. Secondo uno studio britannico, il 24 per cento delle persone con SSD ha dovuto rinunciare al proprio lavoro. Altri hanno riferito un senso di isolamento e di esclusione sociale.

Le persone con SSD spesso hanno difficoltà nel sentire i suoni che provengono dal lato dell'orecchio non udente e hanno problemi negli ambienti di ascolto difficili.
Cosa comporta per le persone la sordità monolaterale?
Le persone con ipoacusia monolaterale (SSD) hanno una ridotta intelligibilità del parlato, che può portare a problemi sia in ambito lavorativo che familiare. Secondo uno studio britannico, il 24 per cento delle persone con SSD ha dovuto rinunciare al proprio lavoro. Altri hanno riferito un senso di isolamento e di esclusione sociale.
Il 24 per cento delle persone con ipoacusia monolaterale grave ha dovuto rinunciare al proprio lavoro.
- The Advisory Group for Single Sided Deafness
Le persone con SSD spesso hanno difficoltà nel sentire i suoni che provengono dal lato dell'orecchio non udente e hanno problemi negli ambienti di ascolto difficili.
E' possibile curare l'ipoacusia monolaterale?
Anche se non c'è alcuna cura per l'SSD, ci sono opzioni disponibili per aiutare le persone che ne soffrono. Le tre soluzioni più comuni sono le seguenti-

CROS: questi sistemi trasmettono il suono in modalità wireless dall'orecchio sordo all'orecchio sano, tramite un trasmettitore che si indossa dietro l'orecchio non udente. Il trasmettitore capta il suono dall'ambiente circostante e lo trasmette in modalità wireless verso l'apparecchio acustico ricevente indossato nell'altro orecchio. Questa soluzione è discreta e richiede una procedura di fitting piuttosto semplice e non invasiva.

BiCROS: è simile al CROS, ma è una soluzione indicata per chi è sordo da un orecchio e ha un deficit uditivo nell'altro. In questo caso, l'apparecchio acustico ricevente amplifica il suono, in modo da compensare il grado di deficit uditivo dell'orecchio ipoacusico.

BAHA: questo sistema è un dispositivo acustico semi-impiantabile che viene ancorato all'osso. Esso trasferisce il suono dal lato sordo direttamente alla coclea, tramite la conduzione ossea. Viene impiantato tramite una vera e propria procedura chirurgica ed è più visibile rispetto ai sistemi CROS o BiCROS.
In che modo i sistemi CROS e BiCROS aiutano le persone con sordità monolaterale?
CROS e BiCROS aiutano le persone con SSD ad individuare meglio i suoni e a distinguere il parlato dal rumore di fondo. In un recente studio condotto in Danimarca, i ricercatori hanno riscontrato che i partecipanti avevano un significativo miglioramento, grazie al CROS, in particolare quando seguivano una conversazione in presenza di rumore di sottofondo, quando ascoltavano mentre erano alla guida di un'auto e quando partecipavano alle conversazioni di gruppo.

LA SOLUZIONE DEFINITIVA PER I PAZIENTI CON IPOACUSIA MONOLATERALE

WIDEX CROS può essere adattato a qualsiasi apparecchio acustico DREAM come opzione CROS o BiCROS per aumentare la consapevolezza e migliorare ascolto del paziente.

Hai domande sui nostri prodotti o servizi?

Entra in contatto con noi

Contattaci

Il nostro team di assistenza clienti è pronto a gestire le tue richieste.

Chiama il numero **043 233 42 42** o clicca qui:Contattaci

Selezionate il paese

Widex Hörgeräte AG

Hertistrasse 21
Postfach
8304 Wallisellen

Tel.: 043 233 42 42
Fax: 043 233 42 43
E-Mail: info@widex.ch